Lenticchie e farro con salsicce

Pur non essendo ancora arrivato il freddo invernale, oggi voglio condividere con voi un piatto caldo, molto saporito e nutriente.
Le lenticchie, da sempre definite la carne dei poveri, sono legumi antichissimi, addirittura pare siano risalenti al 7000 a.c., con innumerevoli proprietà benefiche in quanto ricche di sali minerali, fibre e vitamine.

Ho voluto però arricchire il piatto con il farro, un ingrediente riscoperto che spesso sostituisco al più comune riso per via della sua consistenza e sapore che in alcuni piatti dona un valore aggiunto.

La sapidità l’ho invece presa da un’ingrediente anch’esso tipicamente invernale e non proprio ipocalorico: la salsiccia di carne, preferibilmente non eccessivamente stagionata e con una percentuale di grasso elevata.

E’ un piatto quindi adatto a tutti, anche i bambini in sostituzione della solita minestrella, da presentare anche come piatto unico, può essere preparata alla sera, messa in frigo e scaldata 5 minuti sul fornello il giorno successivo a pranzo.

Vi assicuro un successone

Ingredienti:

  • 1 costa di sedano
  • 1 carota
  • mezza cipolla
  • 4 salsicce
  • vino bianco secco
  • lenticchie (meglio se di Castelluccio)
  • Farro o in alternativa orzo perlato
  • una bottiglia 0,75 cl di sugo di pomodoro

Procedura:

Per prima cosa fate un soffritto con olio extravergine d’oliva, sedano, carota e cipolla opportunamente pulit, lavati e tagliati in piccoli pezzetti.

A questo punto potete aggiungere le salsicce intere, mi raccomando le salsicce non vanno mai bucate, perderebbero irrimediabilmente tutti i liquidi presenti ed asciugandosi irrimediabilmente perdento di succosità, sfumare con un bicchiere di vino bianco secco e salare a piacimento.

A questo punto, se lo gradite potete speziare a piacimento, è possibile aggiugnere pepe nero e peperoncino in polvere, ma se anche i bambini mangeranno questa pietanza, possiamo “pepare” direttamente nel nostro piatto.

Quando le salsicce si sono colorate esternamente aggiungete tutto il pomodoro e far cucinare per circa un ora.

In un’altra pentola cucinare le lenticchie in acqua bollente e farro o orzo perlato precedentemente sciaquati in acqua corrente fredda.

Rispettate i tempi di cottura indicati nelle singole confezioni.

Quando le lenticchie ed il farro sono cotti togliete quasi tutta l’acqua di cottura ed aggiungere nella pentola insieme alle salsicce ed il sugo aggiungendo qualche mestolo d’acqua bollente pulita.

Far sobbollire tutti gli ingredienti almeno mezz’ora e comunque finchè non si ottiene la consistenza deisderata facendo molta attenzione a mescolare frequentemente data la tendenza delle lenticchie ad attaccarsi sul fondo della pentola.

Avremo così un piatto non troppo acquoso con una consistenza generalmente morbida che potremmo integrare con del pane tagliato a cubetti cucinato in forno con olio, sale, pepe e foglioline di timo.

Buon appetito